www.giulemanidallajuve.com

www.giulemanidallajuve.com

martedì 19 maggio 2009

Quel che è giusto è giusto





Certamente non come allenatore, però mi sento di ringraziare Ranieri come uomo.
In questi due anni è stata sicuramente la figura più signorile del calcio italiano.
Un pò vecchiotto nelle idee e nelle tattiche, ma sicuramente più giovane di altri nella comunicazione e nelle responsabilità.
Purtroppo non è mai stato un allenatore da Juve, e in due stagioni è stata proprio la Juve ad adattarsi a lui. Cosa sbagliata e da rimediare, peccato così tardi e peccato in maniera così brutale.

Tuttavia due giorni dopo, ad adrenalina ormai scesa, mi rendo conto di cosa abbia voluto dire per Ranieri prendere in mano una squadra così blasonata e con una storia così gloriosa.. prenderla da squadra piccolina e spaurita per portarla in champions al primo anno.
Questo è il massimo che si poteva chiedere a lui, e infatti ha ottenuto il massimo.. che poi non fosse quello che serviva è un altro discorso.
Quindi grazie mister per quello che hai fatto, e vaffanculo cobolli per avergli chiesto di farlo.

2 commenti:

marco99 ha detto...

Eh ma non è che ti commuovi vero? :)
scherzo ovviamente.
Certo la cosa importante è dire che le colpe non erano tutte sulla testa di ranieri ma su quelle di tutta la società. Blanc e Cobolli su tutti.
ciaoo

zebrabianconera10 ha detto...

Immaginavo un post simile... ;-)
Concordo con quanto ha scritto Marco.
Un abbraccio e a presto